Dona il tuo 5×1000 a Domus Laetitiae

RIPARTIAMO DALLA QUOTIDIANITÀ, INSIEME

Dona il tuo 5×1000 alla Domus Laetitiae per ripartire dalle piccole azioni quotidiane e non lasciare indietro nessuno.

La tua firma scriverà la nostra quotidianità

01461560029

Anche nel 2020 puoi destinare il 5X1000 dell’IRPEF a sostegno della Domus Laetitiae, in base alla tua dichiarazione dei redditi relativi all’anno 2019.

Cos’è il 5×1000?
Il 5 per mille è un tipo di donazione particolare che proviene dall’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF). Chiunque presenti la dichiarazione dei redditi può scegliere di destinare la propria quota (pari al 5 per mille) a sostegno di enti non profit, della ricerca scientifica, sanitaria o universitaria attraverso la compilazione, con firma e codice fiscale dell’ente, dell’apposita sezione sulla dichiarazione dei redditi.

Chi può donare il 5×1000?
Chiunque fa la dichiarazione dei redditi, presentando i modelli: CERTIFICAZIONE UNICA, MODELLO 730, REDDITI (Ex UNICO).

Ricorda:
Destinare il proprio 5×1000 non comporta alcuna spesa poiché si tratta di una quota d’imposta a cui lo Stato rinuncia.
La scelta non è alternativa all’8 per mille.
Se non effettuerai alcuna scelta, il 5 per mille resterà allo Stato.

Come fare?
Nella dichiarazione dei redditi scrivi la tua firma nel quadro dedicato alle Organizzazioni non lucrative (O.N.L.U.S.) e indica nella riga sotto il codice fiscale della Domus Laetitiae.
Se presenti il 730 precompilato basta scegliere la categoria “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative…” e inserire il nostro codice fiscale:

01461560029

 

Il tuo impatto con il 5×1000

In cosa si traduce:

  • Con uno stipendio netto di 800 euro: Il tuo 5 per mille vale circa *15€ e assicuri mensilmente materiali per i nostri laboratori ri-creativi;

  • Con uno stipendio netto di 1.000 euro: Il tuo 5 per mille vale circa 22€ e doni un’ora di percorso di preparazione agli esami diagnostici;

  • Con uno stipendio netto di 1.500 euro: Il tuo 5 per mille vale circa* 33€ e doni 200 km ai nostri pullmini;

  • Con uno stipendio netto di 2.500 euro: Il tuo 5 per mille vale circa* 78€ e doni materiali alla Bottega dei Mestieri per un mese.

Come è stato utilizzato il 5×1000

  • Nel 2018 abbiamo rinnovato gli spazi del nostro centro diurno

  • Nel 2017 abbiamo aumentato le prese in carico di Casa per l’Autismo in seguito al rinnovo degli spazi di Candelo

  • Nel 2016 abbiamo ristrutturato la veranda del nostro servizio residenziale Terra di Mezzo

 

La lettera del Presidente di Domus Laetitiae

Carissimi,

è molto difficile esprimere un pensiero sulla situazione che stiamo vivendo. Noi, nel nostro piccolo, abbiamo continuato il nostro impegno quotidiano nei confronti delle persone di cui ci prendiamo cura, in particolare dei nostri circa 70 ospiti dei servizi residenziali. Purtroppo non abbiamo potuto farlo con tutti. Alcuni servizi, infatti, sono stati chiusi, rispondendo alle normative che ci sono state date.

Ma, come nostra abitudine, abbiamo cercato di non lasciare sole le famiglie e le persone di cui ci occupiamo, coscienti che il benessere collettivo e quello delle singole persone corrispondono. Abbiamo cercato di non lasciare indietro nessuno occupandoci anche delle paure che, questa situazione, ha fatto scaturire in ragazzi e operatori.

Col nostro impegno abbiamo continuato ad offrire ad ogni persona coinvolta nei nostri servizi, nei limiti del possibile, un supporto, un aiuto, un riferimento. E la tecnologia ci ha dato una grande mano.

Il nostro impegno, però, potrebbe non bastare e, in questo anno così delicato, abbiamo bisogno più che mai del vostro aiuto perché i momenti difficili si superano insieme e per noi è un momento veramente difficile. 

Per questo motivo vi chiediamo un piccolo gesto che è quello di destinare alla nostra organizzazione la vostra scelta del 5X1000 sostenendo concretamente i nostri progetti e le nostre attività per un ritorno alla normalità che tutti ci auguriamo.

Vi ricordiamo che questa scelta non ha alcun costo per il contribuente ma ha un grande valore per tutti.

Grazie.                                                                                                                                                  Il Presidente

                                                                                                                                                            Claudio Medda