Biblioteca

Il libro è uno strumento per scoprire quello che 
non avrei mai potuto vedere in me stesso ( Marcel Proust)


CENTRO DI DOCUMENTAZIONE SULLA DISABILITÀ
La Cooperativa sociale Domus Laetitiae offre un servizio di documentazione, raccolta dati e informazioni nel campo dell’educazione, della disabilità, del disagio psico-sociale e della cooperazione. Il servizio è rivolto a famiglie, insegnanti, educatori, psicologi, volontari e coloro che per studio o conoscenza personale desiderano fare delle ricerche in questi campi. E’ possibile richiedere incontri con professionisti che, tramite materiale informativo (dvd, libri, riviste), possono recarsi nelle scuole, in gruppi giovanili, in associazioni e svolgere interventi per sensibilizzare sui temi sopra menzionati.

Il servizio si articola in una biblioteca di circa 2700 volumi le cui voci in catalogo riguardano i seguenti temi:

  • Arteterapia
  • Autonomia
  • Barriere architettoniche
  • Cooperazione e terzo settore
  • Counseling
  • Esperienze personali e di gruppo
  • Famiglia
  • Gruppi
  • Informatica
  • Integrazione lavorativa
  • Integrazione scolastica teorica e pratica
  • Introduzione all’handicap
  • Legislazione
  • Letteratura italiana e straniera
  • Letteratura per ragazzi
  • Medicina
  • Politiche e servizi sociali sanitari
  • Professioni
  • Psicologia
  • Psicologia dell’età evolutiva
  • Psicomotricità
  • Riabilitazione
  • Scienze dell’educazione
  • Sessualità ed affettività
  • Sociologia
  • Sport
  • Tesi
  • Test
  • Tipologie di handicap
  • Volontariato

Sono disponibili riviste di carattere psico-pedagogico, di politica socio-sanitaria, di riabilitazione e di associazionismo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Recensione del mese di maggio

“La guida alla teoria polivagale”
di Stephen W. Porges –
Giovanni Fioriti Editore 2018
Collocazione: PS GEN PORGSW

Quando venne pubblicata “La teoria polivagale” ci fu un terremoto nel mondo delle terapie. Questa prospettiva aveva fornito nuovi concetti per la comprensione del comportamento umano e aveva evidenziato l’importante legame tra esperienze psicologiche e manifestazioni fisiche del corpo. Ma quel libro era difficile, per cui Porges fu sollecitato a rendere le sue idee più accessibili. Nacque così “La guida della funzione polivagale”.

Con essa l’autore ci spiega in modo comprensibile concetti complessi e ci indica come funziona la nostra mente.

Perché un pericolo ci fa scappare velocemente o invece ci paralizza? Perché cantare ci fa stare meglio? Perché “stai dritto con la schiena” non è solo un consiglio estetico?

Scrive Andrea Poli: “La teoria polivagale” mette al centro il concetto di sicurezza e il rispetto della neurocezione (che ha la funzione di rilevare il pericolo in assenza di consapevolezza) degli esseri umani