Il libro del mese di dicembre puoi trovarlo presso la Biblioteca specialistica di Domus Laetitiae a Sagliano Micca presso Palazzo Mantellero in via Roma, 182

“La linea del traguardo” di Paola Zannoner

copertina del libro La linea del traguardo

L’allenatore di Leo, Manlio, è un uomo severo dal cuore grande, e capisce che il suo potenziale è superiore alla media. Così, quando annuncia alla squadra che nell’amichevole che si giocherà a breve, ci sarà un talent scout sugli spalti, fa capire al ragazzo che si aspetta grandi cose da lui. Una volta comunicata la notizia a casa, l’adrenalina è alle stelle: suo padre – che rivede nel figlio quello che avrebbe voluto essere lui – è addirittura più entusiasta di Leo, che si trova invece ad avere timore di bruciare questa occasione di intraprendere una carriera calcistica a livello professionale. Quando il giorno arriva, le nubi che coprono il cielo sembrano lasciar presagire la tempesta che sta per abbattersi sulla vita del ragazzo, che, innervosito dalle condizioni climatiche e da un arbitro a suo dire ingiusto, gioca in maniera deludente. La rabbia che lo domina prevale sulle sue abilità di guidare la moto e, nel ritorno a casa, si ritrova coinvolto in un brutto incidente. Una volta in ospedale, constata con orrore di non sentirsi più le gambe. La notte stessa Leo inizia a capire: è diventato paraplegico, e non giocherà mai più. La sua vita ha perso senso e l’aggressività, seguita da interminabili silenzi, prenderà il sopravvento nel limbo in cui si ritrova. L’unica persona alla quale sarà costretto a malincuore a lasciare un pertugio in questo suo nuovo modo di essere è Viola, incaricata di aiutarlo a stare al passo con i compiti. Piano piano, comincia per lui la riscoperta della sua vera essenza: chi è lui, adesso che non è più Leo-calciatore? Nel suo travagliato viaggio verso la ricostruzione della propria identità, le persone che gli sono vicine cambieranno con lui, aiutandolo a ridefinire una nuova, incredibile, realtà.