“Le Ferite”

A.A.V.V. – Ed. Einaudi 2021

Collocazione: LET NAR FER

Medici Senza Frontiere viene fondata nel 1971 in Francia per rispondere all’appello di due giornalisti, Borel e Bernier, colpiti dalle gravissime conseguenze della guerra in Biafra.

Nasce così un’equipe medica con volontari e giornalisti pronti a partire con immediatezza e professionalità in caso di conflitti e catastrofi. Lo scopo è salvare vite ma anche raccontare e denunciare.

Negli anni ’80 diventa organizzazione internazionale e nel 1999 riceve il Nobel per la Pace come “riconoscimento al lavoro umanitario pionieristico realizzato in molti continenti”.

Nel 1993 si inaugura la sezione italiana.

Quest’anno si celebrano i 50 anni della nascita e 14 grandi autori hanno scritto e donato un racconto per un libro corale (con l’acquisto si sostiene la Fondazione).

Nel titolo, “Le ferite”, troviamo l’idea che sta alla base: si narra di primi soccorsi di tipo sanitario, altri autori invece, ci parlano di ferite dell’anima, della dignità, che richiedono altre cure, altri balsami, anche solo di essere posti all’attenzione dell’opinione pubblica.

Ormai l’emergenza non è solo più in zone di guerra ma dentro le nostre belle città, nel quartiere, nelle nostre case.

Arricchire la nostra biblioteca con quest’opera ci ha dato modo di contribuire ad un Progetto di Cura che Domus Laetitiae, per sua vocazione, pone come base essenziale nel suo lavoro quotidiano.